Come trovare l’acquirente per vendere casa

Vendere casa oggi non è sempre facile, ma in questo articolo vediamo come trovare l’acquirente. Se ti trovi su questa pagina allora significa che sei interessato/a alla tematica, quindi ti suggerisco di leggere anche questa guida completa per conoscere le strategie per vendere una casa. Iniziamo subito e vediamo:

  1. Canali pubblicitari;
  2. I requisiti dell’acquirente;
  3. Supera l’aspettativa;
  4. Il corretto prezzo

I canali pubblicitari

Per trovare l’acquirente, puoi utilizzare diversi canali online e offline. tra quelli più efficaci ci sono i portali immobiliari, cioè siti specifici che contengono annunci di case in vendita. Questi siti possono essere specifici o generalisti. Nel primo caso si intende siti che si occupano esclusivamente di pubblicare annunci immobiliari e che quindi coinvolgono traffico specifico su di essi. Per siti generalisti invece si intende siti che hanno un’alta mole di traffico ma più generica o che in quel momento sta cercando un altro prodotto. Va bene fare un annuncio anche sui siti generalisti, benché è meglio essere presenti soprattutto sui siti specifici di settore. Puoi trovare l’elenco a questo link.
Per rafforzare ulteriormente la visibilità del tuo annuncio immobiliare online, puoi utilizzare i social network. Ricordati comunque di prestare attenzione alla qualità dell’annuncio, dalle fotografie, alla descrizione. Ordina casa prima di fotografarla, assicurati che sia ben illuminata, crea un video magari con della musica di sottofondo e rendi coinvolgente la descrizione.
Per ciò che riguarda i canali offline, il più efficace di tutti è sicuramente il passa parola. E ti dico di più, in genere questa tipologia di comunicazione è ancora più efficace rispetto ad un annuncio online. I dati lo confermano.
Tuttavia puoi utilizzare ancora volantini e depliant, specie in zone densamente abitate, benché c’è il rischio concreto che sia tempo sprecato L’obiettivo è fare in modo di intercettare il giusto acquirente, cioè quello con i requisiti indispensabili per acquistar casa.

I requisiti del giusto acquirente

Non penserai mica che chiunque ti chiami per vedere casa sia predisposto ad acquistarla, vero? L’acquisto di una casa è un processo decisionale lento. Il potenziale acquirente matura l’idea di acquisto nel tempo fino a convincersi al punto tale di avanzare un’offerta di acquisto. Affinché tale offerta possa andare a buon fine, l’acquirente dev’essere motivato a sufficienza nel voler acquistar casa e aver superato la fase delle diverse valutazioni personali, compreso l’aspetto economico. Infatti non ci sono i requisiti se chi vuole visitare la tua casa non sa se ha la possibilità di accedere ad un mutuo, ne se deve prima vendere la sua casa per acquistarne un’altra. Forse ti sembrerà strano, ma accade frequentemente che non tutti i potenziali acquirenti siano davvero nelle condizioni di acquistare in quel momento. In definitiva, il giusto acquirente è una persona, o più persone, convinte di acquistar casa entro un certo termine, con possibilità finanziarie adeguate e/o comunque garanti alle spalle.
In caso contrario, non c’è alcun male a negare la visita nella propria casa. In fin dei conti, dovresti aprire la porta a persone completamente sconosciute e farle girare per casa tua. Quindi, è sempre bene conoscerle almeno un pochino già per telefono, ponendo alcune domande mirate.

Supera l’aspettativa

come-trovare-l'acquirente-vendere-casa

Quando crei un annuncio pubblicitario attraente, è vero che ottieni maggior attenzione, ma è anche vero che si crea un’aspettativa nei confronti del pubblico. Quindi, se fai un annuncio bellissimo e le foto mostrano una casa fantastica ricordati che durante l’appuntamento di vendita l’acquirente si aspetta di trovare almeno ciò che ha visto in foto. Meglio se l’aspettativa viene superata. Invece è assolutamente da evitare il foto ritocco per rendere le immagini più belle, luminose e fresche rispetto a ciò che l’acquirente troverebbe nella realtà. Evita di creare una percezione distorta o molto migliore della realtà altrimenti il rischio di far storcere il naso all’acquirente durante l’appuntamento è alto. Se invece fai in modo di superare l’aspettativa, magari aggiungendo informazioni utili durante l’appuntamento.
Seguendo queste semplici strategie, puoi trovare l’acquirente per vendere casa anche privatamente. D’altra parte, la vendita immobiliare richiede competenze, visibilità e un buon aiuto può fare la differenza.

Il corretto prezzo

Si sa, chi vende vuole realizzare il maggior profitto, chi acquista vuole spendere il meno possibile. Solo una forte motivazione di vendita o di acquisto sposta l’ago della bilancia, altrimenti il giusto accordo si ottiene grazie ad un’equa trattativa. Perciò evita di chiedere un prezzo troppo alto che allontanerebbe l’acquirente sin da subito. Evita anche di fare una valutazione basandoti unicamente agli asking price, cioè i prezzi richiesti. Per intenderci gli asking price sono quelli che vedi sugli altri annunci pubblicitari. Questo modo di fare equivale ad illudersi. Se vuoi sapere come si fa una stima di una casa, dai un’occhiata a questa guida.

Matteo Signorotti

Matteo Signorotti

Agente immobiliare dal 2015, ha lavorato per le più conosciute società del settore.

Leave a Reply