Vendere casa da ristrutturare

Vuoi vendere una casa da ristrutturare, ma è difficile o ti arrivano proposte basse rispetto alla tua richiesta? Vorresti ricavare di più dalla vendita ma non hai soldi a sufficienza per ristrutturare la casa? Allora dai un’occhiata a questo articolo e vediamo cosa puoi fare per vendere una casa da ristrutturare.

Ecco cosa trovi di seguito:

Quanto vale in meno una casa da ristrutturare?

Se stai vendendo casa, specialmente se è vecchia, è molto probabile che tu ti sia chiesto/a quanto possa valere. ovviamente a causa del deterioramento (causato anche dai fattori ambientali come l’umidità, la salinità dell’aria, assestamenti del terreno e utilizzo dell’abitazione), sia a causa di nuove normative (come le nuove regole relative all’anti-sismica) ed infine alle nuove tecniche di costruzione (basti pensare che negli anni ’60 in genere le case avevano muri portanti sia perimetrali che interni rispetto a quelle più recenti). Insomma, mi spiace ammetterlo ma al contrario di quello che ancora alcune persone pensano, la casa non è come una buona bottiglia di vino che più passa il tempo e più ha valore. In questo caso si tratta d’investimenti immobiliari, ma la dinamica è diversa rispetto al vendere una casa da ristrutturare.

Quindi, tornando a noi, quanto vale una casa da ristrutturare? Beh, occhio a dare per scontato che valga tanto quanto una nuova meno i costi di ristrutturazione, perché non è così. Se non mi credi, continua a leggere

La s-valutazione percepita

Diciamocelo…come ti presenti al primo appuntamento? Un po’ tutti, specie durante una presentazione o al primo appuntamento, teniamo un occhio di riguardo al modo di parlare, di vestire e più in generale a dare un’impressione un po’ più di qualità rispetto a come appariamo nella quotidianità. C’è come una sorta di “salto” tra quello che siamo nel quotidiano e come cerchiamo di apparire durante la prima presentazione. Ed ecco il punto….allo stesso modo una casa ristrutturata offre una percezione di valore migliore rispetto alla stessa casa “lasciata andare”. Ma non è che se spendi 10.000 euro nella ristrutturazione allora sembrerà che valga solo € 10.000 euro in più. Infatti se investi nella ristrutturazione allora acquisirà un valore un po’ maggiore rispetto al costo sostenuto. A proposito se vuoi fare una valutazione immobiliare online clicca qui. In soldoni, solo per fare un esempio se il valore della casa fosse di € 100.000 euro e spenderesti € 15.000 per rivalorizzarla, è molto probabile che l’acquirente sia disposto ad offrirti € 120.000 o anche € 130.000. Ma la stessa cosa funziona anche al contrario. Infatti gli acquirenti in genere sono spaventati dagli eventuali costi di ristrutturazione (perché non sono mai certi a cosa possono andare incontro una volta che ci mettono le mani), quindi tendono a offrire meno di quel che potrebbe valere la casa.

Cosa puoi fare per aumentarne il valore senza spendere troppo?

Si sa, ristrutturare casa costa e neanche poco. D’altra parte ci sono delle strategie che puoi utilizzare per valorizzare la casa comunque, investendo davvero poco. Se la casa non fosse messa così male allora puoi richiedere l’intervento di un home stagger professionista, cioè una persona con spiccate capacità di allestimento/arredamento dell’interno capace con poco materiale e in uno o al massimo due giorni di tempo, di cambiar l’aspetto della casa. Si tratta di un lavoro certosino, che richiede una certa capacità con un costo che si aggira tra i 500 ed i 2.500 euro a seconda dei lavori necessari. Si tratta di riordinare casa, spersonalizzarla e mettere dei “punti di attenzione” in cui far ricadere l’occhio del visitatore con colori più o meno vivaci. Anche se detta così può sembrare semplice, un home stagging ben fatto non è da tutti.
Ma se non fosse sufficiente alla situazione dell’immobile e comunque non volessi ristrutturare l’unità immobiliare, come faresti per venderla meglio? Ecco che, altrimenti puoi intervenire con un render fatto al pc. Pensi che non si venda una casa attraverso un disegno fatto al pc? Allora guarda un po’ la foto che segue….

vendere-casa-vecchia-con-render

Anche se la casa fosse vecchia, con un render per ogni stanza puoi aumentare la percezione di valore e far letteralmente immaginare al potenziale acquirente come sarà a lavoro finito. Questo tra l’altro offre alcuni importanti vantaggi per il nuovo proprietario, perché consente di poter apportare modifiche diverse da quelle mostrate. Se ristrutturassi casa e la venderesti sicuramente acquisirebbe maggior valore ma non lascerebbe all’acquirente la possibilità di apportare modifiche che invece gli sarebbe piaciuto apportare (come ad esempio allargare il bagno, spostare la cucina e via dicendo). Ora un render costa molto meno rispetto alla ristrutturazione, infatti i prezzi oscillano tra gli 80 euro (per una stanza) fino ad ai 1.5000 euro per l’intera casa con dettagli super realistici.

Cosa puoi fare per aumentare le possibilità di convincere l’acquirente?

Se tu ti mettessi nei panni dell’acquirente, cosa ti farebbe scattare l’interesse di acquistare una casa vecchia? Anzi, ancora meglio, se tu trovassi un acquirente che già vuol acquistare una casa da ristrutturare, cosa ti convincerebbe a farlo? Sicuramente apprezzeresti che ti vengano forniti due o tre preventivi fatti non oltre 6 mesi prima da aziende serie del settore. Ciò consentirebbe al potenziale futuro proprietario di ragionare in modo trasparente rispetto ai costi da sostenere ed eventuali incentivi fiscali. Inoltre, cos’altro puoi fare?
Puoi fare un salto in comune o dal geometra ed informarti se fosse possibile ad esempio alzare il tetto e ricavare uno spazio ulteriore o ancora mostrare al nuovo proprietario quanto la tua casa si rivaluterebbe una volta completati i lavori così da rassicurarlo che sia un investimento futuro. In definitiva puoi far luce sulle spese e sul futuro valore della casa per ciò che riguarda l’aspetto razionale. Ancor più importante, comunica il sollievo che offre la tua casa ai potenziali acquirenti. Ad esempio, magari rispetto alle case nuove la tua ha delle stanze più grandi che consentono un miglior confort, oppure un giardino che permette di pranzare/cenare all’aperto, far giocare i bambini e tenere animali domestici, o ancora una tavernetta in cui un giorno loro figlio potrà invitare degli amici. Quindi per aumentare le possibilità di convincere l’acquirente a comprare la tua casa concentrati sull’esperienza e sulle emozioni positive che vivrebbero nell’acquistare la tua casa rispetto ad un’altra.

Quanto tempo serve per vendere una casa da ristrutturare?

Rispondere a questa domanda non è oggettivamente possibile. Non esiste un tempo medio univoco, perché i fattori sono tanti. Potresti voler vendere una baita sperduta in montagna o un appartamento in centro a Milano ed ecco che cambia completamente. Il tempo medio di vendita dipende principalmente dall’ubicazione e dal prezzo richiesto. Abbiamo trattato l’argomento del vendere casa velocemente in questo articolo. Se il tuo scopo fosse quello di liberartene il prima possibile, allora puoi contattare un’impresa di costruzioni, la quale è possibile che ti faccia un’offerta di acquisto per l’intero lotto o ti dia un’unità immobiliare in permuta, sempre che ci siano i margini di profitto per l’impresa.
D’altra parte si può stimare in modo (molto) approssimato che in una città di medie dimensioni il tempo si aggiri intorno agli 8 mesi.

Se vuoi sapere tutti i passaggi da fare per vendere una casa (anche non da ristrutturare) trovi a questo link la guida completa.

vendere casa da ristrutturare
Matteo Signorotti

Matteo Signorotti

Agente immobiliare dal 2015, ha lavorato per le più conosciute società del settore.

Leave a Reply