Foglio visita immobiliare

Ciao, in questo articolo vediamo cos’è e come funziona foglio visita immobiliare. Ah inoltre ti abbiamo già preparato un modello fac-simile, che puoi facilmente scaricare a fondo pagina. Beh a questo punto non ci rimane altro che dirti buona lettura. 😜

Cos’è il foglio di visita immobile

E’ appurato che, ogni agenzia immobiliare ha (o dovrebbe avere) un proprio modulo in cui viene indicato il regolamento della visita all’immobile.
Il foglio visita dell’agenzia immobiliare è una dichiarazione scritta che attesta che l’acquirente visita per la prima un dato immobile con quell’agenzia immobiliare. Praticamente serve per tutelare la provvigione dell’agenzia in caso di compravendita di quel dato immobile. Infatti qualora l’affare di compravendita andasse in porto l’agente immobiliare ha diritto alla provvigione pattuita.

Ecco come funziona: l’acquirente firma il “foglio visita immobiliare”, inserendo i propri dati, in modo tale che l’agente immobiliare sia tutelato dall’eventualità che l’acquirente voglia scavalcarlo.
In pratica, tale regolamento afferma che il potenziale acquirente riceve per la prima volta informazioni di uno specifico immobile grazie al lavoro svolto dall’agente immobiliare, mentre quest’ultimo raccoglie dati (quali nome, cognome, numero di telefono) assieme all’accettazione del regolamento di visita.

E qualora il potenziale acquirente volesse acquistare l’immobile, si impegnerà a corrispondere una commissione all’agente immobiliare. In genere, tale commissione è riportata sul foglio visita.

Perché si firma prima di fare la visita

La firma avviene di prassi prima di fare la vista alla casa. Ovviamente il perché è intuibile.
In questo modo l’acquirente anche qualora fosse in mala fede non potrebbe scavalcare l’agente immobiliare.
Ma attenzione al concetto di prescrizione. Il foglio visita, come vediamo in seguito, non si prescrive. Invece si prescrive il diritto alla mediazione dell’agente immobiliare ma solo ad una determinata condizione, come leggerai in seguito.

Da quali parti è composto

Tale accordo, contiene:

      • Generalità dell’acquirente;
      • Generalità dell’agente immobiliare o agenzia;
      • Data;
      • Richiesta provvigionale (nel caso in cui si concluda l’affare)
      • Indirizzo dell’immobile visionato;
      • Accettazione del potenziale acquirente che dell’agente immobiliare;
      • Altre ed eventuali regole

Cosa accade se non lo si firma

Non tutte le agenzie immobiliari fanno firmare il foglio visita.
Senza la firma, diverrebbe difficile dimostrare di fronte ad un giudice che l’acquirente è venuto a conoscenza delle informazioni di quello specifico immobile proprio grazie all’agente immobiliare.
Il foglio visita non è obbligatorio per legge.
Ma l’agente può rifiutarsi di mostrare l’abitazione.
In fin dei conti, se non c’è mala fede, si firma e basta.
Con HomeSel.it, l’agente immobiliare non mostra l’abitazione qualora non venga firmato il foglio visita immobiliare, indipendentemente dalla tipologia di incarico di mediazione.
Se ti interessa conoscere maggiori informazioni riguardo il contratto di agenzia immobiliare, leggi questo articolo.

Prescrizione del foglio visita

Come dicevamo poco fa, il foglio visita non si prescrive e dura sempre. Invece a prescriversi è il diritto alla provvigione del mediatore immobiliare, secondo l’articolo 2950 c.c. si prescrive invece entro 1 anno. Oppure entro 1 anno dal momento in cui l’agente immobiliare scopre che aveva diritto alla provvigione.
Pertanto, anche dopo più di un anno dalla prima visita, qualora l’acquirente si rechi a casa del venditore e voglia acquistarne l’immobile, allora il mediatore ha comunque diritto alla provvigione.

Dal momento in cui l’agenzia immobiliare viene a conoscenza della compravendita, sorge il diritto alla mediazione ed è tale diritto che si prescrive entro 1 anno. Ovviamente, nel frattempo devono essere mantenuti nel tempo i requisiti professionali, pena l’impossibilità di emettere fattura.

Scarica il foglio di visita immobiliare

Puoi scaricare il modello del foglio visita immobiliare in PDF direttamente da qui: Foglio visita immobiliare pdf A4.

Normativa sulla privacy

L’agenzia immobiliare dovrebbe anche rilasciarti a parte, la normativa sulla privacy. Si tratta di un foglio (formato cartaceo o digitale) nel quale viene riportato la normativa riguardante l’utilizzo dei tuoi dati personali , ovviamente in conformità con l’attuale GDPR.

8 commenti su “Foglio visita immobiliare”

  1. Matteo Signorotti

    L’agenzia immobiliare dovrebbe richiedere il documento d’identità delle parti al momento della firma del foglio visita e conservare per se i dati raccolti.

  2. Premessa – l’agenzia non ha l’esclusiva dell’immobile.

    Domanda: Se con l’agenzia è avvenuto solo un contatto telefonico dove l’agenzia ha dato qualche informazione generale sull’immobile e richiesto i dati anagrafici con la promessa di contattarmi per un appuntamento ed io la sera stessa ho disdetto la richiesta di appuntamento, nel caso di firma del preliminare privatamente, ha diritto ad una provvigione?

  3. Matteo Signorotti

    Se ho capito bene viene sott’inteso che lei ha visionato l’immobile trovandolo da se senza l’aiuto dell’agenzia medesima e che l’intervento di quest’ultima non sia stato quello di comunicarle informazioni (come indirizzo o contatto del proprietario).
    Il diritto alla provvigione dell’agenzia immobiliare sorge nel caso in cui questa sia intervenuta per la conclusione dell’affare come l’aver messo in contatto le parti. L’art. 1755c.c. specifica chiaramente che il diritto alla provvigione è subordinato ad un’intervento dell’agenzia nella conclusione dell’affare. Quindi se le informazioni erano unicamente di carattere generale (similmente a quelle offerte in un annuncio) non sorge tale diritto.

  4. Buonasera,
    Ho firmato un foglio visita (di cui non ho purtroppo chiesto la copia) con una agenzia. L’appartamento poi non siamo andati a vederlo insieme perché ho cambiato idea (agenzia troppo opprimente). Ora però in privato sono andata a vedere l’appartamento (ne sto vendendo tanti nella zona) e per caso ho scoperto essere quello che mi avrebbe mostrato l’agenzia se non avessi disdetto l’appuntamento. Il proprietario ha un’esclusiva con agenzia ma sarebbe disposto a pagare la penale all’agenzia e poi vendere a me in privato abbassandomi il prezzo dell’immobile. In questo caso l’ agenzia potrebbe rivalersi su di me perché ho firmato quel foglio visita e farmi causa? La visita però non è stata effettuata (anche se solo il proprietario potrebbe testimoniarlo). Grazie in anticipo per la risposta

  5. Matteo Signorotti

    Buona sera Mirella. Affinché l’agenzia possa pretendere il compenso è necessario che l’affare sia concluso per effetto del suo intervento. In questo caso vi sono i presupposti affinché l’agenzia possa dimostrare di aver messo in contatto le parti (e quindi essere intervenuta) attraverso una mera informazione (l’indirizzo dell’abitazione comunicatole e presente nel foglio visita da lei firmato). Affinché questa possa pretendere la provvigione vi dev’essere un rapporto causale (ad esempio veda la cass. civ. 869/2018). Da una parte l’appuntamento non è avvenuto ma dall’altra l’agenzia le ha comunicato l’indirizzo al quale poi si è recata (anche se privatamente). In questo caso qualora vi fosse un contenzioso, da parte dell’attuale proprietario pagare la penale all’agenzia e concludere l’accordo tra voi è molto probabile che non libera comunque il venditore dall’obbligo della provvigione, in quanto tale comportamento potrebbe essere letto come elusivo. Se puo essere di vostro interesse date un’occhiata questo articolo per saperne di più su come disdire il mandato di agenzia immobiliare.

  6. Salve e grazie per avermi risposto (le ho scritto ieri). Nel foglio di visita che ho firmato sono sicura non ci fosse l’indirizzo esatto dell’abitazione, forse era indicato il solo paese (dove anche abito oltretutto),infatti l’agenzia il giorno della visita voleva farmi andare da loro per poi andare insieme presso l’abitazione. A quel punto ho disdetto telefonicamente l’appuntamento. Anche in questo caso, pur non sapendo indirizzo esatto (nell’annuncio con le foto su immobiliariare.it l’indirizzo da loro indicato era volutamente sbagliato anche se nella zona dove effettivamente si trovava l’appartamento) l’agenzia potrebbe rivalersi su di me e il venditore se dovessimo procedere ad oggi con la vendita tra privati dopo la chiusura contratto dal parte del venditore con l’agenzia? Grazie mille

  7. Matteo Signorotti

    Generalmente gli indirizzi degli immobili negli annunci delle agenzie sono volutamente errati proprio per evitare che vengano scavalcate. Comunque non vi è alcun motivo per il quale nel foglio visita non sia stato riportato l’indirizzo corretto, perché se così fosse l’agenzia si tirerebbe la zappa sui piedi da sola. Come le dicevo l’agenzia ha diritto alla provvigione se il suo intervento è stato significativo come ad esempio il mettervi in contatto. Anche semplicemente se vi ha mostrato alcune foto dell’immobile comunicandovi verbalmente l’indirizzo di fatto si è adoperata per mettere in contatto le parti. Cioè vi dev’essere un nesso causale. Quindi il foglio visita immobiliare non è il fine ma solo un supporto a dimostrazione del nesso.
    Se lei l’immobile l’ha trovato da sola senza l’aiuto dell’agenzia questa non può pretendere alcuna provvigione da lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su