scelta agenzie immobiliari

Come scegliere la giusta agenzia immobiliare

Sapere come scegliere la giusta agenzia immobiliare potrebbe non essere la cosa più facile di questo mondo. Infatti da bravi venditori, gli agenti immobiliari sono soliti convincerti di affidarsi a loro in quanto migliori dei concorrenti. D’altra parte, per scegliere l’agenzia immobiliare più adeguata alle tue esigenze dovresti avere delle informazioni sulle quali ragionare piuttosto che fidarti ciecamente della parole.

Chi compra casa si rivolge all’agenzia solo se ha il prodotto che gli interessa, quindi normalmente chi sceglie è il proprietario dell’immobile. Si tratta di un distinguo sottile ma importante. Per questo motivo la presente guida vuole aiutarti a scegliere la migliore agenzia immobiliare che faccia al caso tuo, in veste di proprietario di casa

Vuoi valutare casa?

Aspetti generici per scegliere l’agenzia immobiliare giusta

Penso che la maggior parte delle persone quando pensa ad un’agenzia immobiliare gli venga in mente un ufficio, magari al piano terra o fronte strada, con con consulenti esperi. O forse con giovanotti in giacca e cravatta. Indipendentemente da quale sia l’immaginazione che suscita in noi il pensiero di un ufficio di agenti immobiliari, dovremmo capire come viene svolto il lavoro e la vera utilità (o inutilità) al nostro scopo.

Se da una parte le tecnologie aiutano le agenzie immobiliari, dall’altra il mercato immobiliare, è sempre più articolato tra normative e regolamenti vari. Non è un caso infatti che il mediatore, dovrebbe oggi ricoprire sempre più il ruolo fondamentale di consulente immobiliare.

 

Da mediatore a consulente

La generazione precedente si rivolgeva ad un mediatore di zona perché conosceva chi aveva una casa disponibile da acquistare o da affittare e allo stesso tempo a chi poteva servire. Oggi, nelle cittadine più piccole e paesini limitrofi è ancora abbastanza utilizzata questa modalità.

D’altra parte, le importanti dinamiche che avvengono nelle grandi città portano un forte vento di cambiamento. Le persone hanno meno tempo a disposizione quindi si rivolgono sempre più di frequente agli annunci online e varie tecnologie per trovare la casa dei loro sogni. Inoltre le normative richiedono costantemente aggiornamenti. Queste dinamiche evidenziano quanto la vecchia figura di mediatore sia destinata al cambiamento e incentrata sempre più nell’ottica della consulenza.

Oggi non si parla più di mediatore immobiliare ma di agente immobiliare e sempre più di consulente. Un mediatore fa incontrare le parti, un agente opera per mezzo di un incarico. Mentre un consulente è quanto più possibile una figura professionale atta a risolvere problemi. Non a caso le agenzie immobiliari moderne sono sempre più focalizzate alla ricerca di consulenti, bravi e specifici nel loro lavoro.

 

Le tecnologie che aiutano le agenzie immobiliari

Per ciò che riguarda invece la messa in contatto tra acquirente e venditore, le tecnologie stanno svolgendo sempre più un ruolo fondamentale. Prova a pensare al mediatore che andava al bar per raccogliere informazioni, mentre oggi l’acquirente naviga online su un portale immobiliare e fissa in due click una visita. Alcune tecnologie sono diventate indispensabili per le agenzie immobiliari, al punto che non ne possono fare a meno. Si parla dei portali, ma anche dei gestionali, nonché software che aiutano a redigere o registrare la modulistica necessaria.

Insomma, oggi le agenzie immobiliari senza tecnologia sono destinate a sparire e anzi è proprio la tecnologia a servire il nuovo cambiamento nella mediazione immobiliare. Sono aspetti importanti per un cliente che dovrebbe scegliere la propria agenzia immobiliare.

Scegliere l’agenzia immobiliare in base alla tipologia

Ebbene, abbiamo parlato di cambiamenti in atto, quindi è normale imbattersi in molteplici tipologie di agenzie immobiliari, ma quale scegliere? Come già anticipato, chi sceglie l’agenzia immobiliare è il proprietario dell’immobile e non l’acquirente. Infatti quest’ultimo si rivolge all’agenzia solo se vede tra i suoi annunci un immobile che può interessargli.

Per agevolarti, ho pensato di vagliare le diverse opzioni disponibili oggi nel mercato e distinguere pregi e difetti di ogni tipologia di agenzia immobiliare. Vediamole quindi nei sottotitoli a seguire. 

Uffici immobiliari in franchising

Le agenzie immobiliari in franchising, principalmente come Tecnocasa, Gabetti e REmax, offrono all’agente immobiliare un format aziendale, un software e formazione interna. Tutto ciò ha un costo a debito del professionista che indubbiamente si riversa al cliente finale.

Sono molto più conosciute rispetto alle agenzie non in franchising ed è proprio questo aspetto ad essere determinante per la scelta del cliente. Infatti sentire più volte il nome di un’agenzia abbassa le barriere di sfiducia. Questo implica che chi vuole vendere un immobile, è più facile che entri in un’agenzia che abbia già sentito piuttosto che in una sconosciuta.

Ovviamente però tutto ciò non significa che l’agenzia in franchising abbia maggiori probabilità di vendere casa o che gli agenti siano più preparati di un’agenzia tradizionale. Anzi molte volte nelle agenzie in franchising il turnover di personale è elevato e questo non aiuta ad instaurare un legame duraturo con la clientela. Scegliere questo tipo di agenzia immobiliare non significa per forza ricevere miglior visibilità pubblicitaria ma sicuramente i costi di servizio sono tra i più alti. Quindi in questo caso informati bene riguardo al servizio che ti viene offerto. Più in avanti in questa guida parliamo del servizio minimo necessario.

 

Piccole agenzie immobiliari autonome

Diversamente dai franchising, si trovano le agenzie autonome, aperte da singoli agenti immobiliari. In molti casi si tratta ancora di realtà poco strutturate, con mancanza di formazione interna o senza software gestionali. Però non è sempre così, anzi alcune si stanno sempre più modernizzando e dotando di strumenti utili, come realtà virtuale, home stagger oppure software di rendering. Se vuoi scegliere un’agenzia immobiliare non in franchising assicurati che sia ben gestita da personale qualificato e con tecnologie moderne. Infatti in questo caso non ha nulla da invidiare ad un’agenzia in franchising. Inoltre è ovvio che non avendo i costi fissi pari a quelli del franchising, le agenzie autonome si suppone siano sensibilmente più convenienti.

Scegliere questo tipo di agenzia immobiliare può essere una valida soluzione, specialmente se hai profonda fiducia del professionista. Normalmente si tratta di agenzie immobiliari di quartiere che potrebbero avere una visibilità inferiore (come un sito web poco visitato). Ti suggerisco di chiedere se c’è esclusiva (e se si cosa ti offrono in cambio) e di preventivare la commissione.

 

Agenzie immobiliari online

Rispetto alle agenzie tradizionali, le agenzie immobiliari online rendono il processo di compravendita più snello e conveniente. Esistono agenzie puramente online o anche agenzie ibride, con agenti sul territorio. Snellire il processo non significa svalutarlo, in quanto i servizi a distanza vengono offerti da personale competente.

Le agenzie online come HomePal.it, RockAgent.it, Dove.it e la nostra HomeSell.it hanno tutte lo scopo di offrire un servizio di compravendita immobiliare facendoti risparmiare sui costi di provvigione. Maggiore è il risparmio nei confronti di una terza parte (l’agenzia) e migliore sarà l’accordo economico tra acquirente e venditore. Non solo, chi vende un immobile da solo per risparmiare i costi di provvigione grazie alle agenzie online, risparmia e riceve un aiuto concreto evitando di incorrere in problemi. Infine le agenzie immobiliari on line hanno ottima visibilità rispetto alle classiche, soprattutto sui canali web.

Scegliere questo tipo di agenzia significa essere svincolati da esclusiva (almeno in genere) e risparmiare parecchio ricevendo comunque supporto competente sull’intero processo di compravendita.

 

Riassumendo

In sintesi ciò che fa la differenza è la preparazione del consulente che ti segue. Infatti l’importante è che sappia risolvere i problemi che si possono sempre presentare. Lo scopo di tutte le agenzie è quello di trovare l’acquirente, ritirare una buona proposta di acquisto e concludere l’accordo. Ciò che conta in realtà è come vieni informato sulle cose per evitare problemi. Devi sapere che per legge l’agenzia immobiliare dev’essere trasparente e affidabile, comunicando alle parti in modo chiaro cosa e come fare. Che si tratti di scegliere un’agenzia tradizionale oppure online, l’importante è che tu sia ben informato riguardo il processo di vendita o locazione.

La varie specializzazioni delle agenzie immobiliari

Per scegliere correttamente l’agenzia immobiliare, merita fare una breve panoramica riguardo alle diverse specializzazioni. Ogni settore immobiliare, dal residenziale all’industriale è un mercato gestito da normative e dinamiche differenti. Ad esempio nel residenziale dove le compravendite sono all’ordine del giorno ovunque in Italia, non può dirsi la stessa cosa per il settore industriale. Pertanto cambiano le competenze dei consulenti in relazione al settore.

 

Residenziale

All’interno del settore residenziale si distinguono altre categorie, come la locazione, la compravendita e la permuta. In base al tuo intento ti suggerisco di rivolgerti a chi è più specializzato in uno di questi ambiti. Molto di frequente compravendita residenziale e locazione vanno di pari passo, ma sarebbe meglio se l’agente che se ne occupa abbia competenze verticali in uno o nell’altro ambito.

Ma se vuoi vendere una villa di elevato pregio, ti suggerisco di scegliere un’agenzia immobiliare che si occupa esclusivamente di quel settore. Non intendo la villetta singola al mare, ma una villa davvero importante che lascia spazio a pochi acquirenti nel mercato immobiliare.😜

 

Commerciale

Ad esempio uffici, negozi, locali commerciali e hotel è un mercato con dinamiche differenti rispetto al residenziale. Dalle valutazioni ai regolamenti le cose cambiano anche notevolmente per gli addetti al settore. Come immagini già in questo caso ti suggerisco di scegliere un’agenzia immobiliare che si occupi esclusivamente di questo.

 

Industriale

Soprattutto quando si parla di immobili industriali, in cui la compravendita lascia spazio anche a vere e proprie gestioni. Se questo è il tuo caso, potresti anche non voler far sapere a tutti che stai vendendo un immobile industriale, quindi dovresti scegliere agenti immobiliari molto specializzati in questo ambito.

 

Occhio a scegliere l’agenzia immobiliare “tutto fare”

Abbiamo visto che ci sono differenti mercati in cui operano le agenzie immobiliari. D’accordo un’agenzia che vende e affitta un immobile residenziale è un conto perché si rivolge sempre alla tipologia residenziale. Ma occhio allo stesso agente che si occupa di tutti gli ambiti, ad esempio dalla vendita di un hotel alla locazione di un appartamento. Al giorno d’oggi serve specializzazione.

Come scegliere l’agenzia immobiliare

Ora, una volta viste le tipologie e le specializzazioni delle agenzie immobiliari, come fare a scegliere nel dettaglio l’agenzia giusta? Ebbene, prendiamo in considerazione il settore residenziale perché è quello più gettonato e vediamo come scegliere la migliore agenzia immobiliare per le proprie esigenze.

Devi prendere in considerazione in particolar modo il rapporto tra costo/beneficio. Come ogni cosa c’è un dare e un avere, quindi ecco la domanda principale: “quali servizi apportano maggior beneficio al minor costo?” Ecco quindi che devi considerare se sia davvero necessaria l’esclusiva, quali servizi sono compresi e a che prezzo.

 

Attenzione ai limiti di esclusiva

Il settore immobiliare pullula di persone insoddisfatte dalla necessità di offrire all’agenzia immobiliare l’esclusiva. Sono tanti i proprietari di casa che evitano di scegliere agenzie immobiliari che chiedono loro il famoso incarico in esclusiva. Il concetto in se per se non è sbagliato specialmente agli occhi dell’agente immobiliare. Infatti costui a fronte del suo impegno pretende che non ci siano altri concorrenti, cosa che però potrebbe limitare le tue occasioni di commercializzazione. Ma rimane sempre da verificare il reale impegno, cosa difficile da fare. Comunque, l’esclusiva non può essere a solo vantaggio dell’agenzia immobiliare.

Anzi sarebbe una pessima scelta e oltretutto il contratto è nullo qualora non vi sia un equo servizio. Se la tua agenzia ti chiede l’esclusiva, prima di sceglierla ti suggerisco di cliccare al link sottostante per sapere esattamente cosa è lecito e cosa no. Magari così eviti di rimanere fregato 😜

 

Chiedi quale servizio è offerto

Se ti viene richiesto il vincolo che esclude i concorrenti, prima di firmare chiedi quale servizio ti sarà offerto. Tutti i servizi dovranno essere scritti e rispettati patto la decadenza del vincolo. Ma anche qualora non vi sia alcun vincolo è raccomandabile che l’agenzia immobiliare alla quale pensi di affidarti ti offra servizi adeguati. Ad esempio la pubblicazione sui portali, video, social network supporto legale e commerciale, modulistica e negoziazione sono servizi standard. Alcune agenzie aggiungono servizi utili e interessanti come rendering e planimetrie in 3D, oppure video visita a distanza.

 

Requisiti professionali

Altro aspetto importante se ti stai chiedendo come scegliere la giusta agenzia immobiliare sono i requisiti professionali. Un agente immobiliare deve aver conseguito e superato l’esame abilitativo, possedere una propria assicurazione personale e la relativa iscrizione al R.E.A. Ma non solo, deve anche possedere requisiti morali e personali per poter accedere all’abilitazione. Pertanto attenzione ad affidarti ad agenti abusivi, sia per evitare sanzioni (che peserebbero più gli agenti stessi), ma anche perché un professionista “tracciabile” è una garanzia. 

Valuta se il tuo agente immobiliare è abilitato a questo link.

 

Chiedi un preventivo della commissione

Non ultimo, chiedi di farti fare un preventivo (meglio se in termini fissi che in percentuale) riguardo alla commessione di agenzia. Come detto in precedenza, ci sono agenzie più o meno care in relazione al modello di business. A parità di servizi, scegliere un’agenzia immobiliare in franchising comporta sicuramente spese ben più gravose rispetto a optare per un’agenzia immobiliare online. Ovviamente un franchising che chiede il 3% di provvigione da entrambe le parti (quindi il 6% alla fine) ha forti interessi e difenderà la sua posizione in qualsiasi modo. Ma personalmente ti invito ad approfondire i servizi offerti e confrontarli, in modo da poter fare una scelta consapevole e razionalmente ponderata.

Le provvigioni in termini percentuali vanno dall’1,5% al 3% e si applica normalmente sia ad acquirente che venditore. A conti fatti non è affatto poco, anzi. Per saperne di più sulla percentuale dell’agenzia immobiliare clicca al link sottostante.

Affidarsi ad un’agenzia immobiliare

Affidarsi ad un’agenzia immobiliare è una scelta sicuramente saggia rispetto al far da se, purché venga valutato il professionista e il costo. Nel settore immobiliare il problema è sempre in agguato, dietro l’angolo  e l’agenzia che ti spiega come gestirlo in anticipo ha le carte in regola per essere quella vincente. In questa guida ho voluto trattare l’argomento della scelta dell’agenzia immobiliare in modo trasparente, con la speranza di poterti essere stato di aiuto. Se hai dubbi o vuoi semplicemente ricevere maggiori chiarimenti ti invito a contattarci.

Altri approfondimenti riguardanti la scelta dell’agenzia immobiliare

Nei paragrafi precedenti abbiamo visto le cose principali che dovresti sapere per scegliere l’agenzia con maggior sicurezza. Ora in queste ultime righe della guida, approfondiamo alcune tematiche correlate al metodo di lavoro delle agenzie e all’esperienza del singolo professionista. Siamo onesti, non è sempre il caso di affidarsi ad un’agenzia immobiliare. E io non devo convincerti a farlo, ma piuttosto guidarti a fare la miglior scelta a tua disposizione.

 

Perché scegliere un’agenzia e quando lasciar perdere

Siamo sinceri, a nessuno serve un agente immobiliare che apra la porta di casa e dica al visitatore “questa è la cucina, questo è il bagno ecc”. Tutti riconoscono un bagno da una cucina. In ultimo non condivido la scelta di percepire la parcella per aver accompagnato l’acquirente a casa del venditore. Oggi ripeto, l’agenzia deve essere offrire una consulenza, informare venditore e tutelare l’acquirente da possibili rischi. Conoscere bene le tematiche legali relative alla compravendita e alla locazione è molto più importante di dare un passaggio all’acquirente. Ma anche predisporre la modulistica corretta, conoscere le procedure, assumersi delle responsabilità e saper redigere contratti preliminari ad hoc è di fondamentale importanza.

 

L’esperienza del singolo agente immobiliare fa la differenza

La cosa che principalmente fa la differenza è avere a che fare con professionisti adeguatamente preparati, capaci di anticipare e prevedere problemi futuri. Per citare alcuni esempi: come comportarsi qualora ci sia un cavillo burocratico, quali clausole inserire, cosa fare se c’è una difformità, cosa si rischia con la donazione e via dicendo. L’esperienza e la capacità di trovare soluzioni ai problemi rendono un consulente adatto alle tue esigenze. Sono questi gli aspetti che dovresti guardare per scegliere l’agenzia immobiliare adatta alle tue esigenze.

Torna su