Come revocare l’esclusiva all’agenzia immobiliare

Sei insoddisfatto e vuoi revocare l’esclusiva all’agenzia immobiliare? Ecco come fare.

Se stai pensando di revocare l’incarico, è probabile che tu non ti stia trovando bene con l’agenzia. A tal proposito, ti invito a leggere questo articolo per capire come dovrebbe essere un accordo corretto di esclusiva immobiliare. Infatti come vedremo in seguito, il contratto non può essere a solo vantaggio dell’agente immobiliare.

 

In questo articolo vediamo:

La normativa dell’incarico in esclusiva

Il diritto di esclusiva, è normato dall’articolo 1743 c.c.

Si tratta di un contratto bilaterale, normalizzato quindi da un accordo scritto tra le parti. Colui che si impegna nel dare un’esclusiva, non può valersi del servizio di più agenti nella stessa zona e per lo stesso ramo di attività. E questo, non significa che non possa vendere casa senza agenzia, ma che non può valersi di altre agenzie oltre a quella alla quale è stata data l’esclusiva.

Nel contratto le parti devono trovare un giusto equilibrio tra l’esclusiva e i servizi offerti. Se così non fosse infatti, l’esclusiva sarebbe limitante per il venditore e favorevole unicamente per l’agente.

Durata esclusiva

Per quello che riguarda invece la durata dell’incarico in esclusiva, in genere viene attribuita una durata di alcuni mesi (normalmente 6 o 12). Tuttavia, è necessario tenere in considerazione una vera e propria strategia di vendita, perché è inutile proseguire per troppi mesi (o anni) alla ricerca di un acquirente senza di fatto cambiare nulla.
Frequentemente le tempistiche sono strettamente correlate al prezzo richiesto e non ai canali di informazione (purché questi ultimi siano efficaci). Se vuoi vendere casa nei giusti tempi, accertati di fare una corretta valutazione. Questo perché il giusto prezzo è determinante per vendere velocemente.

Ad ogni modo, i giusti tempo dell’incarico di esclusiva, in genere sono poco più lunghi rispetto alla tempistica media di vendita della tua casa. Ad esempio se i tempi medi per vendere casa sono 7 mesi allora l’incarico ha senso che duri circa 8 mesi.

Cause di giusta cessazione o revoca dell’incarico in esclusiva

Come riportato in precedenza, l’incarico in esclusiva deve prevedere vantaggi per entrambe le parti.
Questo significa che, se il proprietario esclude altre agenzie dal servizio di mediazione, allora l’agenzia che riceve l’incarico deve obbligarsi ad offrire servizi di vendita vantaggiosi per il proprietario.
Questi servizi vengono di volta in volta valutati dal cliente e dimostrati e descritti dall’agente. Pertanto se l’esclusiva non offre alcun vantaggio al venditore, quest’ultimo può richiederne la revoca.

Inoltre, se tali obblighi da parte dell’agente non vengono rispettati, allora si può richiedere la cessazione del servizio, per il non rispetto delle promesse. Ad esempio, se l’agente promette al venditore di fare le prime visite con gli acquirenti in maniera virtuale, ma poi non rispetta tale impegno, il venditore può revocare l’esclusiva.

I limiti per revocare l’esclusiva

Ti ricordiamo che, se l’agenzia immobiliare, prima della revoca dell’incarico, ha già mostrato la tua casa al futuro acquirente, avrà comunque diritto alla provvigione. Questo perché, l’art. 1755 c.c. l’agente immobiliare ha diritto al compenso qualora l’affare sia stato concluso per effetto del suo intervento.

Potrai comunque proseguire la vendita per mezzo dell’agenzia, con un incarico non in esclusiva, rivedendo il servizio offerto.

Penale o rimborso spese per cessazione esclusiva

Adesso che sai come revocare l’esclusiva all’agenzia immobiliare, c’è un altro aspetto che devi conoscere, onde evitare di cadere nella trappola della penale.
Erroneamente si pensa che la penale, qualora si revochi l’incarico in esclusiva, corrisponda alla provvigione. Ma non dev’essere così.

Non sarebbe lecito infatti richiedere una provvigione pur non avendo concluso l’affare.
La penale, benché possa essere pattuita tra le parti, deve avere un limite che non sia pari al corrispettivo di una provvigione. Altrimenti sarebbe una richiesta economica al pari della mediazione.
Ad esempio, può essere pattuita una penale a titolo di rimborso spesa o poco più o a titolo di potenziale mancato guadagno. Ma non una provvigione.

La penale inoltre dev’essere sostenuta da giusta causa e non da negligenza professionale.
Se richiedi la cessazione del contratto di esclusiva perché non hai ricevuto i servizi promessi, in questo caso la penale lascia il tempo che trova.
Per saperne di più su come vendere casa trovi l’articolo dettagliato a questa pagina.

HomeSell.it-agenzia immobiliare online

Come revocare l'esclusiva all'agenzia immobiliare
Matteo Signorotti

Matteo Signorotti

Agente immobiliare dal 2015, ha lavorato per le più conosciute società del settore.

Leave a Reply