agenzie tecnocasa

Agenzie Tecnocasa: tutto quello che dovresti conoscere

Come ex collaboratore delle Agenzie Tecnocasa, dopo aver vissuto personalmente la realtà interna, mi sento di poter esporre la mia persona opinione per aiutare il cliente finale nella scelta dell’agenzia. Lo scopo di questa guida è quello di aiutarti a capire se il principale franchising immobiliare italiano faccia al caso tuo oppure no. Ti offro il mio punto di vista, in modo obiettivo e trasparente. 😊

La guida è suddivisa in capitoli ognuno con un titolo differente, che potrebbe interessarti per saperne di più riguardo al noto franchising.

Provvigioni imbarazzanti 🙁

Partiamo da questo punto perché pensiamo che sia quello che può interessarti maggiormente. La percentuale richiesta da Tecnocasa sono tra le provvigioni più alte del mercato. Ma costi maggiori non comportano benefici migliori rispetto alla media delle agenzie. La percentuale richiesta da Tecnocasa va normalmente dal 2,5% (nelle città più piccole) fino anche al 4% o più. Questo significa che per una casa da 220.000 euro le provvigioni Tecnocasa vanno da 5.500 euro a quasi 9.000 euro più IVA per ogni cliente (acquirente e venditore).

La motivazione è nei costi fissi, infatti un’agenzia immobiliare in franchising come Tecnocasa, ha costi fissi molto alti. Ad esempio le Royalty che ogni mese vanno pagate al marchio influiscono sul costo del servizio ricevuto. Ma questi costi fissi non avvantaggiano il cliente, ad esempio non vendono casa a prezzi più alti ne più velocemente rispetto all’agenzia concorrente dall’altra parte della strada. Come visto i costi fissi (come le alte Royalty dovute ogni mese alla casa madre) non influenzano il modo in cui viene venduta la casa.

Ma indipendentemente dalla provvigione, cerca di capire se chi hai di fronte sia un consulente veramente capace nell’aiutarti a prendere le giuste decisioni e soprattutto nel risolvere i problemi. Alla fine è questo ciò che conta dietro un servizio.

Collaborazione limitata alla rete di agenzie Tecnocasa 🙁

Ogni agenzia Tecnocasa è autonoma. La collaborazione in genere avviene con le altre agenzie della medesima rete, ma non con agenzie fuori dalla rete. Infatti proprio per i costi elevanti che ha un’agenzia in franchising, collaborare esternamente non è conveniente in quanto la provvigione si dimezza. Invece quando si collabora tra Agenzie Tecnocasa gli accordi interni sono un differenti. La collaborazione nella rete viene definita “mezza” e la spartizione della provvigione è più conveniente.

Benché ogni titolare Tecnocasa è libero di collaborare, le linee guida interne sono ben definite e spartire le provvigioni a metà con agenzie esterne non conviene a causa degli alti costi fissi. Ed ecco che i costi fissi interni vanno contro le esigenze del cliente finale ancora una volta.

Quindi le collaborazioni esterne sono molto limitate e al massimo è ben vista la collaborazione tra agenzie della stessa rete. Di certo però questo modus operandi non facilita la vendita della tua casa.

Se le collaborazioni sono limitate a causa dei costi fissi allora le tue opportunità di vendita ne subiscono l’effetto

Lo scopo della collaborazione dovrebbe essere quello di aiutare il cliente finale a vendere o comprare casa indipendentemente dal colore dell’agenzia con cui si collabora.

<span”>Richiesta di esclusiva 😐

<span”>Generalmente tutti i franchising immobiliari richiedono a chi vende casa di firmare un mandato di esclusiva immobiliare. In questo modo le agenzie Tecnocasa lavorano più serene dalla concorrenza, ma non è un vantaggio per chi vende casa. D’altra parte benché ci siano linee guida suggerite dalla casa madre agli affiliati, ogni agenzia come già detto è autonoma. Le agenzie Tecnocasa preferiscono che il proprietario conceda l’incarico in esclusiva.

<span”>Ovviamente tutte le agenzie vorrebbero lavorare sempre in esclusiva, ma il conflitto d’interesse sorge nel momento in cui tale contratto vincola il cliente limitandone le opportunità di vendita.

Lo scopo dell’esclusiva è quello di tutelare l’agenzia contro i competitor. Non di aumentare le tue opportunità di vendita.

Le opinioni dei clienti 🙁

Potresti dare un’occhiata alle opinioni delle agenzie Tecnocasa. Come dicevo in precedenza, ogni agenzia è autonoma, quindi la differenza non la fa il marchio madre ma il professionista (in genere il titolare) che la gestisce. Il nostro suggerimento è sempre quello di prestare attenzione prima di tutto al consulente col quale avrai a che fare. Infine non legarti con un incarico in esclusiva se non te la senti e di pattuire già da subito il servizio offerto e la provvigione.

Se vuoi leggere le opinioni di terze parti puoi farlo su Trustpilot.com – Tecnocasa e su Opinioni.it – Tecnocasa.

Il personale è qualificato? 😐

L’agente immobiliare qualificato è un professionista che ha superato l’esame abilitativo. Si tratta di un percorso di studi professionale, ricco di nozioni e non semplice da passare. In Italia si contano infatti solo 40.000 agenti immobiliari abilitati e circa altrettanti non abilitati, quindi abusivi a tutti gli effetti. Detto ciò, nelle agenzie Tecnocasa (come in tanti altri franchising) è facile trovare personale giovanissimo, alle prime esperienze e senza i requisiti professionali.

Ovviamente il tutto è supportato in genere dal titolare, che dev’essere una persona preparata e competente nell’ambito della compravendita immobiliare. I franchising sono anche le agenzie migliori per imparare la professione, dal momento che mettono a disposizione una buona formazione interna. Personalmente quando iniziai a lavorare in Tecnocasa fui già abilitato alla professione e apprezzai molto la formazione interna. Velocizzò il mio apprendimento e mi aiutò a diventare un professionista migliore.

In definitiva le agenzie in franchising utilizzano (beh…”sfruttano” 🙃) la motivazione di chi è all’inizio (facendo fare migliaia di campanellini e telefonate a freddo) ma in compenso offrono una buona formazione interna. Anche se per il cliente finale non è detto che sia vantaggioso, la formazione interne e il supporto legale e burocratico sono punti a favore di questo conosciutissimo franchising.

Capillarità nel territorio: vantaggio reale o apparente?🙂

Le agenzie immobiliari Tecnocasa sono note per essere una rete molto capillare perché sono presenti più o meno in tutte le regioni italiane e sicuramente in tutte le principali città. Come visto in precedenza purtroppo la singola agenzia Tecnocasa non è aperta ad una vera e propria collaborazione con le altre agenzie limitrofe non appartenenti alla stessa rete. Proprio per questo la capillarità della rete del principale franchising immobiliare italiano è più un vantaggio per la casa madre (più agenzie ci sono più la casa madre monetizza) che per il cliente finale. Ma nel complesso, la capillarità di questo marchio, è un altro punto a favore, facendo risuonare il nome del brand dal nord al sud Italia. 

Sito Tecnocasa🙂

Il sito Tecnocasa è davvero ben fatto e conta migliaia di visite ogni mese (molte delle quali sono fatte dai singoli agenti immobiliari per entrare nella propria area di lavoro). Benché chi cerca casa si reca verso i principali portali immobiliari, con un ben più alto volume di traffico, il sito Tecnocasa in questo sta facendo passi in avanti. Inoltre offre funzionalità interessanti, tra queste, quella della ricerca dell’agenzia della rete più vicino a te.

Banca dati e tecnologia 🙂

Un altro punto a favore di questo noto franchising è la tecnologia che aiuta a gestire il lavoro del singolo consulente immobiliare. Infatti chi lavora nelle agenzie Tecnocasa ha a disposizione una banca dati di acquirenti sui quali fare attività di telemarketing (ma a volte con centinaia di nominativi anche di vecchia data e quindi non sempre aggiornata😕) e una dashboard nella quale gestire appuntamenti, proposte e via dicendo. Ultimamente sono state incrementate anche tecnologie di visita a distanza, sicuramente utili come prima scrematura.

Anche trattandosi di tecnologie in dotazione ad altre agenzie immobiliari (quelle più moderne), sono pur sempre di aspetti utili.

<span”>Agenzie Tecnocasa: i canali pubblicitari sono efficaci? 😐

Quando parlerai con un agente immobiliare che lavora in un’agenzia Tecnocasa, lo sentirai parlare con entusiasmo riguardo al giornalino cartaceo, ai volantini e più in generale ai canali pubblicitari di Tecnocasa. Peccato però non sa indicarti quante case ha vendono attraverso il giornalino cartaceo (che per altro è un bel costo) e attraverso i volantini.

La realtà è che il giornalino non aiuta granché a vendere casa ma a mantenere la presenza e il nome nel territorio, magari per acquisire nuovi venditori. Ovviamente il giornalino ha un costo che come detto in precedenza ricade sulle tasche del cliente finale.

Questo in teoria dovrebbe influenzare le persone a scegliere il marchio Tecnocasa perché è molto conosciuto, ma le cose stanno un po’ cambiando. Ad esempio se tu stai leggendo questo articolo significa che ti stai informando riguardo le agenzie Tecnocasa, cercando attivamente informazioni utili. Cosa che un volantino non può offrirti. E come detto all’inizio, i costi sono più alti della media proprio per ricoprire le spese di questi strumenti cartacei. Inoltre noi persone stiamo andando sempre più verso un modello di consumo sostenibile, limitando lo spreco di carta.

Concludo dicendo che se i canali pubblicitari proprietari Tecnocasa fossero davvero efficaci le singole agenzie non necessiterebbero di investire altro denaro nei portali, cosa che invece avviene. Alla fine i canali pubblicitari più efficaci e che permettono concrete misurazioni sono gli stessi utilizzati da molte agenzie concorrenti.

Agenzie Tecnocasa: conclusione

In conclusione, ora sai quando dovresti evitare le agenzie Tecnocasa. Oggigiorno il noto franchising purché sia un colosso della mediazione immobiliare, ha dovuto il suo successo ormai oltre 40 anni fa (fondata nel 1979). All’epoca il fondatore fu un davvero “visionario”. Oggi per alcuni aspetti si è evoluta (sito internet), ma per molti altri, il modello operativo è rimasto superato (porta a porta, volantini, collaborazioni limitate, alti costi). La scelta, come sempre, dipende dal cliente finale il quale a sua volta deve saper valutare attentamente il professionista che ha di fronte e il costo/beneficio.

Spero che questa guida sulle agenzie Tecnocasa e la trasparenza d’informazioni ti sia stata utile.

Torna su